Laura Larcan

Laura Larcan

Giornalista Il Messaggero

Giornalista Il Messaggero

E’ autrice di “Roma, le scoperte mai raccontate“, CartaCanta 2016.

“Roma è una città che riesce ancora a sorprendere. Anche la banale operazione di sostituire le rotaie di un tram può trasformarsi in un’avventura archeologica. Nessuna boutade, è tutto vero.

Come quella volta – era l’inverno del 2012 – che a piazzale Ostiense, a pochi passi dalla Piramide Cestia, durante il cantiere della nuova linea tramviaria 3, riemerse una necropoli di almeno venti tombe.

Bastò rimuovere i vecchi binari e scavare in profondità per appena sessanta centimetri.

L’aspetto interessante della scoperta fu che ciascuna sepoltura custodiva uno scheletro perfettamente integro.

Quasi tutti i teschi sfoggiavano addirittura una dentatura ben conservata, dettaglio strategico che consentì agli antropologi di ricostruire l’età dei defunti, tra i 13 e i 18 anni.

Insomma, sotto quei binari giaceva – da duemila anni circa – un cimitero di amabili resti giovanili.

Le fosse erano semplici, coperte da cocci di anfore, solo qualche pietosa moneta come corredo per il pedaggio a Caronte nell’estremo viaggio dei morti. Erano poveri, forse schiavi, forse cristiani, per via di un piccolo sarcofago riemerso tra una fossa e l’altra, decorato con scene di pastori che accudiscono greggi di pecore.” (Dall’Introduzione)

I dossier di candidatura UNESCO

Sala Altoviti

Questo panel ospita il tema delle Candidature all’UNESCO a Patrimonio dell’Umanità. A decidere quali siti sono candidati all’UNESCO per diventare Patrimoni dell’Umanità sono le Commissioni Nazionali preposte allo scopo. Anche l’Italia, ovviamente, ne ha una: è presieduta da Franco Bernabè ed è composta da molti membri indicati da vari ministeri. Ogni anno, la Commissione Nazionale […]

Day ONE 26 settembre UNESCO
MAGGIORI INFORMAZIONI